Come associo il dispositivo Mio a un'app come Strava, MapMyRun, Endomondo, RunKeeper o a qualsiasi altra app simile per smartphone?

A: verifica che il tuo smartphone sia compatibile, poi segui i passaggi qui sotto.

 

  1. Posiziona lo smartphone e il dispositivo Mio a una distanza di almeno 30 metri da qualsiasi altro dispositivo Bluetooth.

 

  1. Attiva il monitoraggio della frequenza cardiaca sul dispositivo Mio e posizionalo a una distanza massima di 1 metro dallo smartphone. Più vicino è, meglio è.

 

  1. Verifica che il Bluetooth dello smartphone sia attivo.

Per gli iPhone, vai su Impostazioni > Bluetooth e verifica che il Bluetooth sia attivo.

Per i cellulari Android, apri il menu delle impostazioni del Bluetooth sul tuo dispositivo e attiva l'impostazione che lo rende visibile ad altri dispositivi Bluetooth.

 

Nota: devi completare l'associazione tramite le impostazioni dell'app e non in quelle del Bluetooth dello smartphone. Verifica che il Bluetooth sia attivo, ma non collegare nulla tramite le sue impostazioni.

 

  1. Apri l'app con cui vuoi eseguire l'associazione e aggiungi il tuo dispositivo Mio come sensore del battito cardiaco. Il processo di configurazione varia a seconda dell'app, ma di solito puoi trovare l'opzione per aggiungere un sensore del battito cardiaco nel menu Impostazioni. 

 

Ripeti questo processo di associazione ogni volta che usi una nuova app. Dopo la prima associazione, il dispositivo Mio verrà riconosciuto automaticamente dall'app a ogni utilizzo.

 

Suggerimento per la risoluzione dei problemi: il dispositivo Mio non può essere collegato a più di un'app alla volta. Se un'app non riesce a trovare il dispositivo, verifica di aver forzato la chiusura di tutte le app di monitoraggio della frequenza cardiaca (compresa Mio GO) che possano essere rimaste attive in background.